Diete, follie estive

dimagrire 5

 

Anche se non si direbbe, la bella stagione si avvicina. E con questa il tempo di andare al mare e mettersi in costume. Con le amiche e pure dal parrucchiere, è facile sentir parlare di diete. Ma mica diete consigliate dal nutrizionista ! Eh no, perchè i consigli regolamentari alle volte è più difficile seguirli. Piacciono di più le cose strane, astruse direi… convinti magari di arrivare prima al traguardo di perdere quei chiletti di troppo…

Ebbene , mi sono fatta una cultura su questi metodi fai da te ascoltati o letti sui giornali alla moda, perchè questa o quella persona famosa li consigliano… volete divertirvi con me? Occhio però a non seguire nessuna di queste diete , per me acchiappacitrulli, perchè il mangiare bene è una cosa seria, e solo un dietologo può consigliare una cura dimagrante personalizzata. Perchè non siamo tutti uguali e quello che va bene per me, non può andar bene ad un’altra persona.

Leggete questi consigli per farvi quattro risate sotto l’ombrellone…dimagrire1
La prima dieta che mi ha meravigliata , è molto seguita dagli attori di
Hollywood. Pare stia spopolando, la seguono vari attori famosi fra cui
Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Lady GaGa. A cui sarebbe stata suggerita da Tracy Anderson, famoso personal trainer di molti vip , inclusa Gwyneth Paltrow, Tracy Anderson.dimagrire 6

E’ la dieta “baby food diet” tutta a base di omogeneizzati. Si può mangiare solo quelli e si può arrivare fino a sedici al giorno di gusti a scelta. Dicono che se serve per l’accrescimento dei bambini avendo tutti i principi nutritivi, può andare bene anche per gli adulti… ( ma cielo, si sono dimenticati che i bambini non hanno i denti… )
Quest’altra invece arriva dal Giappone, e mi ha lasciata incredula che qualcuno possa crederci!!! Si chiama la dieta delle lenti blu. Se avete in casa un paio di occhiali da sole con le lenti blu, potete anche provare, male non vi farà…. Ebbene, la teoria è che questa tonalità , agisce come inibitore dell’appetito. Questi occhiali dal nome dimagrire 7“Blue Shade Glasses” sono stati lanciati sul mercato da Yumetai, sperando di diventare la nuova moda. Vanno indossati ogni volta che una persona si mette a tavola. Gli occhiali sono progettati per impedire di esagerare col cibo perchè renderebbero il cibo meno attraente. Però al momento i risultati pare non siano un granchè ( e te credo!!! )

Questa vi farà alzare gli occhi al cielo….perchè parlo della La dieta biblica o della Bibbia o del Creatore, si basa sull’idea che alcuni alimenti siano proibiti (“impuri”) o accettabili secondo la parola di Dio. Il principale promotore della dieta biblica è Jordan S. Rubin, che afferma che questa dieta lo abbia salvato dal morbo di Crohn, quando era finito in gravi condizioni all’ospedale, all’età di 19 anni.dimagrire 9

La dieta è suddivisa in tre fasi. La fase uno limita le carni come carne di maiale, pancetta, struzzo, prosciutto, salsicce, emu e carne imitazione. La seconda i pesci e gli alimenti marini come pesce fritto, pesce arrostito, anguilla, squali, granchi, vongole, ostriche, cozze, aragoste, gamberetti, cappesante.
La dieta inizia e termina ogni giorno con preghiere di ringraziamento, guarigione e petizione.

Per ottenere i migliori benefici si consiglia di pregare ogni volta che si avverte la fame. ( e qua mi pare che ogni commento sia superfluo!! )

E passiamo alla dieta dei sette colori chiamata anche arcobaleno ( ma la fantasia!!!! ) La dieta è nata come modo intelligente per far mangiare più spesso frutta e verdura sottolineando gli specifici benefici si ciascun elemento (distinguibile cromaticamente).dimagrire 10

Ispirata al concetto di cibi colorati in salute, l’artista Mindy Weisel, insieme alle sue due figlie, ha scritto il libro “La dieta a 7 giorni”. ma la deriva hollywoodiana ha fatto si che vada di moda alimentarsi obbligatoriamente di un solo colore al giorno, dal bianco del lunedì al viola del sabato. Concesso solo un giorno a settimana arcobaleno.

Sempre restando in America, approdiamo alla dieta di Beverly Hills creata da Judy Mazel. Secondo la quale la perdita di peso può essere raggiunta mangiando gli alimenti nelle giuste combinazioni e nell’ordine corretto. Promette di perdere fino a 11 chili in 35 giorni per i più fortunati/virtuosi e comunque una media di 7-9 chili.
dimagrire 8Si può mangiare ciò che si desidera, inclusi gli alimenti proibiti nella maggior parte delle diete. Però: proteine e carboidrati non possono essere mangiati insieme. Si può bere il latte con i pasti proteici, ma non con i pasti di carboidrati: un bicchiere di latte con la bistecca si, con i corn flakes no. Il grasso è permesso con entrambi i gruppi, ma non può essere mangiato con frutta. L’ordine in cui si mangia è molto importante.

Questa invece è per i quattrinai perchè l’unico alcoolico che si può bere è lo shampagne.

Ogni giorno deve essere mangiata prima la frutta. Dopo la frutta (attenzione: un solo dimagrire 11tipo di frutta, a scelta), ma solo dopo due ore, il gruppo di carboidrati. Dopo due ore il gruppo proteico. Una volta che si è cambiato gruppo di cibo, non si può più mangiare dai gruppi precedenti fino al giorno successivo. Lo champagne invece è permesso sempre! ( prosit!!! )

Questa ve l’ho lasciata come chicca finale. Della serie, se non sono pazzi non li vogliamo….

Dunque si tratta della Dieta del sonno. Come suggerisce il suo nome, questa dieta dimagrire 12riguada il dormire. Molto. Il principio è: “se non sei sveglio, non stai mangiando”. Di conseguenza, i sostenitori di questo regime assumono sonniferi e dormono per giorni per perdere peso.( in compenso si intossicano…) Ovviamente la dieta funziona ma è un approccio ritenuto malsano dai medici. La dieta è nata negli anni ’70 e pare fosse la preferita di Elvis Presley. ( di cui sappiamo tutti come è morto… )

Allora, sono riuscita a meravigliarvi e a favi sorridere? Cosa ne dite se a questo punto ce ne andassimo tutti a gustarci un bel piatto di spaghetti al pomodoro????

Gustosamente vostra, vitty.dimagrire 13

 

Annunci

Autore: vittynablog

Mi piace scrivere e condividere le mie idee e quelle degli altri

29 pensieri riguardo “Diete, follie estive”

    1. E’ vero e non solo! Ora sono le riviste, la moda che detta dei modelli di donna non idonei per tutti. Chi non si allinea, vuoi perchè la loro costituzione non è filiforme, o per altri motivi, spesso incontra, spcialmente fra i ragazzi, bambini, derisione , mobbing che morificano le persone rendendole insicure. Ecco allora la ricerca ossessiva del peso forma.

      Eppure, al di là della salute, ognuno è bello così com’è con la sua unicità. Ma non sempre e non tutti lo capiscono.

      Grazie per esserti fermata! ❤

      Piace a 1 persona

    1. Io ti seguo a ruota Elena! Non sono brava come te , ma i dolci in casa mia non mancano mai. Magari sono crostate di frutta, che allietano colazioni e merende. Però vuoi mettere la soddisfazione di impastare, infornare, godere del profumino che invade la casa…? Per fortuna io ho Ugo che mi mantiene in forma con lunghe passeggiate!!! Ciao carissima, ti lascio un abbraccio…. ❤

      Piace a 1 persona

    1. Ahahahaha!!! Potrebbe essere un’idea…. malsana ma sempre un’idea!

      No, mi sembri una persona troppo attiva per perdere tempo nel sonno.

      Meglio una corsetta??? Potrei consigliarti un cane. Con lui saresti costretto a giornaliere passeggiate. Sarebbe un ottimo personal trainer!! Provare per credere!!! 😉

      Piace a 1 persona

      1. Il cane….!!!
        Il problema è che sia io che MDM (Mia Dolce Metà) rientriamo a casa alle 18:00, e non si può lasciare un cagnolino a casa da solo tutte quelle ore.
        Le corsette le facevo, e mi piacevano un sacco. Ora devo (dovrei) evitarle, perché ho subito un intervento alla schiena, ed i sobbalzi non mi farebbero troppo bene.
        No, Vitty, non sono troppo attivo. Con la testa sì, con il fisico molto meno.

        Piace a 1 persona

  1. Scusa non sapevo del problema alla schiena!!! Capisco quindi che non sia possibile muoversi troppo. E pure il cane non è consigliabile lasciarlo solo per molte ore.

    Non c’è che dire ti ho dato due consigli uno peggio dell’altro… potrei competere con gli inventori delle diete… 😦 scusami!!!!

    Mi piace

  2. 😀 so di una persona che fa digiuni che possono arrivare anche a 20 giorni. non so come faccia a non rimanerci secca… io è da anni che non mangio più carne e sto molto meglio di prima (e si tenga presente che prima soffrivo di frequenti cali di pressione, oggi molto meno). all’inizio fu difficile abituarsi a rinunciarvi (anche tenendo presente che la carne è da sempre il mio cibo preferito, ovvero quello che mi piacerebbe maggiormente mangiare) ma decisi di farlo per questioni etiche in primis, e ognuno di noi deve essere pronto a rinunciare a qualcosa per rendere il mondo un posto migliore (poi questa è davvero una piccolissima rinuncia)… vi sfido a provarla anche voi. scommetto che tutti quanti proverete dei benefici innegabili. se poi si riuscisse anche a diventare vegetariani, meglio ancora! 😉

    PS: se avete la pancetta da abbattere, basta fare un po’ di addominali per pochi minuti al giorno. funziona! però occhio a non farvi venire un principio d’ernia, come successo a me, che dopo non li potrete più fare e la pancetta ve la dovrete tenere! 😉

    Piace a 1 persona

    1. Mamma mia quanti modi strani per poter sentirsi in forma!! Le persone sono pronte anche a fare scelte drastiche pur di perdere peso! Eppure basterebbe farsi seguire da un buon nutrizionista o dietologo, per poter dimagrire mangiando, senza fare a meno di tutti i principi nutritivi di cui ha bisogno il nostro organismo!

      Forse quello che spaventa o che infastidisce è il doversi sottoporre al controllo di una persona che non siamo noi stessi. Perchè c’è pure molto pudore nel dover mostrarsi come siamo , sia pure a un medico. Ed è allora che scatta il fai da te… che molte volte non funziona o se funziona non dura perchè basta riprendere a mangiare come prima che subito i chili ritornano con gli interessi.

      Ottimo il consiglio Giordano per gli addominali! La ginnastica fa bene a tutti, aiuta a bruciare i grassi e a mantenerci tonici. Io ne ho fatta tanta di palestra! Facevo Aikido, e c’era una grande preparazione per sciogliere e rendere scattante il fisico. Ora faccio lunghe passeggiate con Ugo il mio bel canone. Mangio di tutto, poco di tutto, gustandomi ogni cosa perchè il cibo mi piace tutto. Per ora non potrei immaginare di togliere dalla mia dieta la carne. Non ne mangio molta, ma un pio di volte alla settimana sì, come il pesce, le uova, la verdura. Insomma poco di tutto, per me è la dieta ideale!!!

      Ciao Giordano, l’importante è trovare il giusto equilibrio col proprio organismo, non trovi ? 🙂

      Piace a 1 persona

  3. Purtroppo, post incompleto, Vitty.

    E non è da te, sempre così precisa e puntuale!

    Manca infatti la “Dieta religiosa”, quella del “Mangio ogni ben di Dio e spero nei miracoli!”,

    e quella “abbondante”, cioè “Quest’anno ci riuscirò a perdere peso: non faccio più una sola dieta, ma due contemporaneamente!”.

    Per non dire che manca pure quella “speranzosa”, del “Dio, se con questa dieta non riesco ancora a dimagrire, ti prego di fare almeno ingrassare gli altri!”

    In ogni caso occorre tenere presente che alle signore la dieta sicuramente fa bene, ed è pure vantaggiosa e tranquillante per il partner — sempre che sia attento e premuroso in tutti i sensi – perché la donna, dovendosi al ristorante immergere, specie nel caldo periodo estivo, con certosina attenzione a centellinare i pasti, evita ( almeno si spera che ciò avvenga) di distrarsi e di . . . eccetra eccetra . . . . .

    A L R I S T O R A N T E
    (Dieta o non dieta)

    Chi è quello che siede accanto a te,
    in giacca blu . . . tutto abbottonato
    . . . non fa una piega! . . . con un caldo che
    ti fa infilar nel pull molto accollato

    due dita . . . e tirarlo . . . e dondolarlo
    per farci entrare vento, per soffiarci
    a lungo . . . dentro, il fiato!? . . . No, non farlo! . . .
    Io guardo . . . lui no! . . . Che posso farci?

    Sorseggi ora un calice di vino
    e nella mano affusolata il rosso
    delle tue unghie spicca . . . Il tuo vicino
    le nota? . . . No . . . Io, sì! . . . Ma come posso

    star quieto se al tavolo davanti
    con la boccuccia a “u”, che è un invito,
    sorbisci un brodo? . . . Eh, come m’incanti!
    Se fossi lui, ahhh! . . . E l’hai capito,

    credo . . . chè ribevi e gli occhi neri
    di sotto alla frangetta biondo oro
    mi punti contro – curiosi e fieri,
    per scena – e guardi lui, ma di straforo,

    che non s’accorga di ciò che succede.
    Tutto tranquillo! . . . O K! . . . Sulla mano
    appoggi ora il mento . . . e si concede
    la tua bellezza a me . . . peccato! . . . invano.

    Non so proprio spiegarmelo perchè
    guardavo quella e pensavo a te.

    Ma per fortuna . . . e tu lo sai, dài! . . .
    non mangi e bevi come quella: fai

    . . . e meno male . . . ferrea dieta,
    non sbirci a destra e a manca tutta lieta

    se ti si ammira, stando a misurare
    e vino e brodo. Eh sì è da apprezzare

    il tuo sforzo, che io ben compenso
    stando più attento a te, che con immenso

    piacere intrattengo e non do scampo
    per disattenzioni a tutto campo!

    Con le donne – lo dico e sottoscrivo —
    dieta o non dieta . . . “occhio vivo”!

    (Cassandro)

    Piace a 1 persona

    1. Ti ringrazio Cassandro, per aver comletato la serie delle diete impossibili! Se la mia lista lascia senza parole, la tua mette allegria, fa ridere di cuore!!! Ora c’è solamente da sperare nella misericordia Divina per poter perdere dei chiletti.

      Se proprio ne dovessi seguire una, seguirei quella ” abbondante ” Almeno mi toglierei ogni sfizio…. ti pare?

      Povere donne a quali torture ci sottoponiamo, e tutto solo per piacere a voi ! Ti rendi conto?

      E i versi che hai postato sono una vera dimostrazione di quello che ho detto. Infatti il Lui che guarda quella ragazza che pranza al ristorante, ( insieme ad un compagno assolutamente indifferente ) non si perde un gesto, un ammiccamento di quella figliola che si porta ogni boccone alla bocca.

      “Ma come posso

      star quieto se al tavolo davanti
      con la boccuccia a “u”, che è un invito,
      sorbisci un brodo? . . . Eh, come m’incanti!
      Se fossi lui, ahhh! . . . E l’hai capito,”

      Anche se nel cuore e la mente di Lui c’è un’altra che per fortuna non gli da’ tutti quei pensieri, anche perchè la riempie di attenzioni ( vivaiddio )

      “tando più attento a te, che con immenso

      piacere intrattengo e non do scampo
      per disattenzioni a tutto campo!”

      E come chiusa finale c’è l’affermazione che con le donne ci vuole ” occhio vivo ” della serie ” fidarsi è bene , non fidarsi è meglio!”

      Ma questo Cassandro caro vale anche per noi. La concorrenza è sempre più spietata, le tentazioni arrivano da tutte le parti. Ora poi con l’arrivo dell’estate, e tutti quei bikini che non lasciano niente alla fantasia… altro che occhio vivo ci vuole! Ci vuole il paraocchi!!!

      Come sempre abbiamo scherzato e giocato 🙂 anche se come dice il detto ” Arlecchino si confessò burlando…”

      Ciao carissimo!!!!!!

      Mi piace

      1. E che? . . . La ben nota “Lei” nazionale se ne sarebbe mai stata zitta ad un sempliciotto e ingenuo ammonimento “in dieta o no in dieta . . .occhio vivo!”, come recita il noto proverbio siciliano!

        Non sia mai! Quella è pure un poco mafiosetta. Occorre guardarsene! O no?

        Voglio vedere chi ancora osa difenderla?

        SULLA SPIAGGIA

        Ci vuol coraggio a dire “occhio vivo”,
        a consigliare agli uomini di stare
        all’erta perché in lei alternativo
        interesse non sorga, e interessare

        quindi costei sempre, e in ogni modo,
        per evitar così che ingenui sguardi
        si intreccino nell’aria come nodo
        con qualche “altro”, e diventare dardi!

        E che dovrei dire allora io
        appena penso che andrai al mare
        dove ci sta esposto . . . “il ben di Dio”
        Ho già i sudori freddi nel pensare

        te in mezzo a cosce e seni al vento
        (altro che sguardi) che sul litorale
        ti saranno offerti . . . già lo sento:
        mi mangerò le mani. So ch’è male,

        malissimo, ad esser gelosetta
        — uso il diminutivo così tu
        non ti dài certe arie! – Aspetta,
        non ho finito . . . Ho qualcosa in più

        da dire . . . ecco, a mo’ di accendifuoco . . .
        in quanto che vorrei consigliare
        anch’io le donne. Infatti, se il gioco
        si fa scorretto, occorre completare

        il tuo suggerimento con l’aggiunta
        — e tu ben lo conosci il ritornello
        da buon siciliano — che in sunto
        fa: “Occhio vivo . . . e mano al coltello!” ( 1 )

        Secondo me non sono esagerata:
        la guerra è guerra e va sempre lottata.

        Non ho “Gioconda” in fronte pitturata! ( 2 )
        E’ oggi concorrenza ‘spietata’
        Ah, la fiducia?! . . . E’ cosa superata!

        Potessi il paraocchi a te applicare! . . .
        O te in cantina almeno sequestrare!

        Tutte tutte le butterei a mare,
        soltanto io con te voglio restare!

        Son di larghe vedute . . . Non vi pare?!

        (Cassandro)

        ( 1 ) Il proverbio siciliano recita: “Occhiu vivu e manu o’ cuteddu!”

        ( 2 ) “Che ci ho scritto in fronte ‘Giocondo’? è modo di dire che viene dal significato popolare toscano della parola giocondo, equivalente a balordo, sciocco, messo in rapporto alla fronte per indicare che una persona porta scritto in viso di non essere molto intelligente o furba.

        Piace a 1 persona

      2. Decisamente caro Cassandro questo tuo intervento mi ha fatto molto pensare. L’ho letto in tarda serata, poco prima di andare a letto. E non esagero se dico che i versi ” Sulla Spiaggia ” mi hanno un po’ tormentata tutta la notte.

        Certo che quella Lei, stavolta è davvero difficile difenderla!!! Una simile gelosia fa scappare invece di far sentire lusingati da tanto amore.

        Però bisognerebbe sapere cos’è che ha scatenato un simile comportamento. Qual è stato il tormento nel cuore che ha dettato certe parole. Ha preso proprio alla lettera il detto ” Occhio vivo …” invece di” e mano il coltello “, questa l’ha messo fra i denti…

        “Potessi il paraocchi a te applicare! . . .
        O te in cantina almeno sequestrare! ”

        Il paraocchi non è poi così terribile… uno in fondo continua sempre a vedere… 😉 quello che non capisco è la cantina…perchè proprio in cantina…

        A questo punto bisogna chiedersi , anche se questo tipo di gelosia rimane sempre sbagliata, quale sarà il comportamento di Lui riguardo alle altre ragazze. Le guarda con troppa attenzione, le corteggia, le ammira… rendendo così insicura la sua Lei che tanto lo ama, facendole dire cose che sono sicura, non pensa seriamente… ( ah, saperlo!! )

        Forse è il classico tipo ” can che abbaia non morde!” e alla fine gli permetterà la massima libertà, perchè in fondo alla base di tutto c’è la fiducia e la consapevolezza che non può essere un costume indossato in una certa maniera a condizionare un vero amore.

        No, non ha scritto Gioconda sulla fronte. Saprà tenersi vicino il suo amore, con amore….

        Che dici Cassandro, ho osato abbastanza nel difenderla? 🙂 un caro saluto, ciao!!!! ❤

        Mi piace

  4. Maggio, tempo di diete. Ah, che nota dolente, cara Vitty… e pensare che c’eravamo lasciate con “quel chiletto in più” che tanto piace al nostro comune amico…

    Scherzi a parte, siamo bombardati, specie quando si avvicina l’estate, da riviste, spot pubblicitari,prodotti venduti nelle farmacie affinchè la prova costume non diventi per noi donne una vera tragedia.

    Bene hai fatto a catalogare tutte queste diete e di molte non ne conoscevo nemmeno l’esistenza, ma con la maturità degli anni e la consapevolezza che con le diete “fai da te” (quante ne ho provate da adolescente un po’ in carne) si raggiunge sì il peso desiderato che però si riacquista dopo pochi mesi con ulteriori chili di troppo!

    Mangiare sano e movimento aiutano il fisico a mantenere un giusto equilibrio corporeo, quindi quest’anno, oltre al pilates che ormai faccio da cinque anni, ho aggiunto un corso di balli di gruppo e ti posso assicurfare che è tanto movimento!!

    E non mi sento in colpa se non rinuncio a qualche maritozzo con panna… altro che diete!

    Ciao carissima, un abbraccio.

    Piace a 1 persona

    1. Ma le diete cara Mary, non riguardano noi!!! Infatti da te mi sono gustata un buonissimo maritozzo e questo post l’ho chiuso con l’invito a gustarci una appetitosa pasta al pomodoro!!! Se poi ci aggiungi tutti i buoni manicaretti che prepari, cìè proprio da dire che con noi gli inventori delle diete non farebbero affari!!!

      Con tutto il movimento che fai, dovrai pure tenerti un po’ su!! Quindi… se poi c’aggiungi gli apprezzamenti dell’amico Sergio per ” Qualche chiletto in più “, viene la voglia di ingrassare, invece di dimagrire… dico bene???

      Ciao carissima, contraccambio l’abbraccio!!!! ❤

      Mi piace

  5. Ciao Vitty, mi hai fatta sganasciare dalle risate!! La dieta è uno degli argomenti preferiti di qualsiasi rotocalco, qualsiasi trasmissione tv, qualsiasi cosa che si rivolga ad un pubblico…insieme ai programmi di cucina, che invece puntano a farti diventare un cicciobello. Un contraddizione unica! Detto ciò, io sono sempre stata magra pur mangiando regolarmente, ho un’alimentazione sana ed equilibrata perché fin da piccolissima sono stata abituata così da mia madre ed ora mi risulta del tutto naturale farlo: in famiglia siamo tutti lunghi e magri! C’è stato però un periodo in cui ho preso qualche chilo perché i primi tempi di fidanzamento col mio attuale marito ci vedevamo sempre dopo il lavoro e ci ammazzavamo di apericena!! Sai come li ho persi? Quando dopo qualche tempo ho fatto trasloco: è durato un mese, dopo il lavoro e durante il week end smontavamo i nostri vecchi appartamenti e montavamo mobili ikea nella casa nuova. In pieno luglio, con una media di 30 gradi, e nel mentre lavoravo tipo 8/10 ore al giorno: credo di aver perso tutto quello che potevo perdere in fatto di chili (e di sanità mentale). Da allora non li ho più presi e non mi privo davvero di niente: mi tengo in forma facendo i lavori domestici, funzionano meglio della palestra! 😀

    Piace a 1 persona

    1. Paola, mi fa davvero piacere che ti sia fatta una bella risata con questi metodi dimagranti. E’ così che bisogna prenderli, con allegria, tanto sono surreali!! Una volta lessi che certe diete, tipo la paleo ( quella dei cavernicoli ( anche quella te la raccomando! ) nascono in America per contrastare la cattiva abitudine della maggior parte degli americani, di nutrirsi attraverso le multinazionali del fast-food che creano obesi in gran numero. Ecco quindi che per cercare di arginare quelle abitudini vengono messe sul mercato diete che sull’onda della moda, riescono a modificare un po’ certe abitudini. Le mode si sa poi arrivano anche da noi e vanno a modificare la nostra bella dieta mediterranea, che non ha certo bisogno di essere cambiata!!!

      Ho trovato tenerissimo e romantico ( quasi da romanzo ) il tuo modo di perdere quei chiletti presi in apericena ( buoni!!! ). Non potevi trovare metodo migliore. Non immagini quanto la mia mente abbia alaborato la costruzione del nido per iniziare l’avventura più bella del cammino nella vita a due.

      Grazie per esserti fermata e avermi raccontato un po’ di te. Ti abbraccio, ciao!!! ❤

      Piace a 1 persona

  6. Hai ragione, Vitty, a imperniare il tuo post nel concetto base “Il mangiare bene è cosa seria”.

    Non manca a me non condividere tale saggia e piacevole affermazione, cui vorrei solo aggiungere “Pure il pensare ai mangiari è cosa seria”.

    VADO A MANGIARE

    (Lui)
    “Vado di là a mangiare una banana”
    hai detto, ed ho io pensato a te
    mentre la sgusci come un’ hawaiana,
    e la gusti con gesti un poco osè.

    “Di là un carciofo or vado a mangiare”,
    hai detto, e quindi a te che te lo sfogli
    ho io pensato, e in più a fantasticare
    a quando lentamente tu ti spogli.

    “Di là vado a mangiare una mela”
    (od una pera od un dolce fico)
    hai detto pure a volte e qui la vela

    della mia fantasia non ti dico
    che vento ha preso, e perciò la tela
    debbo calare giù. Ti benedico

    amore. . . e ‘Grazie’ per il bel pensare
    che turbinare in mente tu mi fai,
    anche se parli solo di mangiare,
    perché . . . perchéèèè . . . ma questo ben lo sai!

    Che dir di quando alla chetichella
    assaggi o assapori la Nutella,

    oppure mordi con soddisfazione
    un cono come in televisione?

    Maglio che taccia per discrezione!

    (Lei)
    Ah, questo pensi? . . . Bene! . . . Bene, aspetta:
    è ora che a dieta io mi metta.

    Niente banane? . . . Ah, questa è proprio “bella”! . . .
    Né carciofi? . . .Fichi? . . . Pere? . . . Nutella? . . .

    E manco un cono di crema e pistacchio,
    per rinfrescarmi un poco? . . . E che cacchio!

    Ma quale “bella e bella”! . . . E’ “brutta, brutta”! . . .
    Ed è pur colpa mia . . . tutta tutta,

    perché mai ti ho lasciato a bocca asciutta!

    Comunque sia . . . son io or che punzecchio.
    Detto fra noi, adagio . . . in un orecchio:

    “mi piace ciò che pensi . . . anche parecchio!”

    (Cassandro)

    Piace a 1 persona

    1. Caro Cassandro, hai colto proprio nel segno! Come sempre del resto, sei sempre un passo avanti a tutti! Eh, si, perchè il cibo ed eros sono due diversi aspetti dello stesso piacere, l’analogia tra mangiare e fare l’amore nasce spontanea, perchè il primo garantisce la conservazione
      della specie e il secondo la sopravvivenza. Se non si mangia si muore e se non si fa l’amore il mondo smetterebbe di esistere.

      Quindi i tuoi versi che ben descrivono un gioco amoroso, sono quanto di più bello e vero possa accadere in una coppia… la complicità 🙂

      ” Ti benedico

      amore. . . e ‘Grazie’ per il bel pensare
      che turbinare in mente tu mi fai,
      anche se parli solo di mangiare,
      perché . . . perchéèèè . . . ma questo ben lo sai!”

      Il gioco si snoda sui piatti che lei ama mangiare, da come chiede consigli e sceglie senza fretta…mentre lui asseconda i suoi desideri per godersi davvero la vita. È l’attimo esatto in cui sesso e amore si uniscono in un connubio perfetto che li che porterà ad una lenta e perfetta cottura di ogni sorta di desiderio…

      “Comunque sia . . . son io or che punzecchio.
      Detto fra noi, adagio . . . in un orecchio:

      “mi piace ciò che pensi . . . anche parecchio!”

      Ed è piaciuto anche a me giocare con questa coppia che tanto mi fa sognare!!!

      Grazie Cassandro, un caro saluto e….sempre buon appetito 😉

      Mi piace

  7. E dato che a te, Vitty, piace “giocare con questa coppia che tanto ti fa sognare”, eccoti servita, e continuiamo ad assecondarne ne gioco

    Premesso che ha ragione Cassandro (mi sto rovinando con questi “ha ragione Cassandro”, dovuti forse all’influenza metereologica che ci sta regalando una primavera impazzita!) nel sottolineare che hai fatto bene “a imperniare il tuo post nel concetto base ‘Il mangiare bene è cosa seria’ (e ne sa qualcosa pure Mary), e seguendo la sua falsariga anch’io vorrei fare qualche aggiunta, e cioè che “Pure a giocare con i mangiari è cosa seria ed allegra”, lungi mille miglia ogni dieta..

    C E S T A D I P E R E ( Lui, Lei, Lui . . . )

    – “A tavola . . . s’inizia, amica mia!”
    – “Son pronta al pasto . . . Tu cosa sarai?”
    – “Vediamo un po’ . . . però la fantasia . . . ”
    – ” . . . non perderti in chiacchere . . . Sù, vai!

    Anzi comincio io . . . Son ‘Maccheroni'”
    – “E’ facile, ed io faccio da ‘Cacio’ . . .
    starò di sopra e li farò più buoni”
    – “Sempre così! . . . E se io fossi un ‘Bacio’?”

    – ” . . . sarei la stagnola che ti avvolge,
    che ti ricopre e tutta ti contiene,
    che ti fa sua . . . ”
    – “Zitto! . . . mi sconvolge
    questo parlar . . . Giochiamo! . . . Ci conviene.

    Ora sarò ‘Bicchiere di cristallo'”
    – “Ed io ‘Champagne’ oppur ‘Vino rosè'”
    – “Scintilleremo allor fino allo sballo
    . . . e questa volta io contengo te”.

    – “E con me ‘Sugo’ tu sarai . . . ‘Polpetta’”?
    – “Certo! . . . Nuotare in te sarà un piacere,
    come con te ‘Supplì’ . . . esser ‘Crocchetta’
    o tu ‘Formaggio’ ed io . . . ‘Cesta di pere’!”.

    Come ben vedi non me ne sto quieta,
    esser questi ‘mangiari’ non mi inquieta,

    se mi intreccio con te, che un asceta
    certo non sei! . . . Ah, se ciò che mi vieta

    di incominciar qualsiasi dieta!

    E mica sono fatta io di creta?

    Sapessi poi la mia voglia segreta?!

    (Sergio Sestolla)

    Piace a 1 persona

    1. E’ proprio vero Sergio, che a tavola si risolvono molti problemi… guarda su quante cose Tu e Cassandro vi trovate d’accordo!! Ne valeva davvero la pena scrivere questo post.
      Mi sta’ dando delle notevoli soddisfazioni…. 😉

      Come questa coppia, davvero affiatata, nel gioco dei ” mangiari “…
      sapevo e so che il piacere del mangiare è analoga al piacere di fare all’amore. Però non immaginavo si potesse volare così sulle ali della fantasia solo nominando alcuni cibi ! Ma quante cose si possono inventare soltanto a immaginare una Cesta di Pere!

      Fra i cibi rammentati ( che mi sono piaciuti tutti ) quello che preferisco e che mi da’ un brivido particolare è il bacio di cioccolata….

      ” E se io fossi un ‘Bacio’?”

      – ” . . . sarei la stagnola che ti avvolge,
      che ti ricopre e tutta ti contiene,
      che ti fa sua . . . ”

      Sarà che la cioccolata l’abbino sempre a un momento molto piacevole…capisco perfettamente la scelta dei nostri innamorati.

      Anche altri poeti hanno voluto rappresentare l’amore con la metafora del mare e la spiaggia… che personalmente trovo perfette! Uno è anonimo non si conosce, l’altro è il grande Montale.

      Il mare corteggia la spiaggia,
      sono mille anni
      che giocano,
      e non sono mai stanchi

      ( Anonimo )

      Un tuffo nel mare :

      E come spiccata da un vento
      t’abbatti fra le braccia
      del tuo divino amico che t’afferra…

      ( Montale )

      Be’ da qualsiasi prospettiva si guardi, l’amore è sempre bello e fa sognare! Ti pare?

      Ciao Sergio, grazie per essere passato!!! ❤

      Mi piace

  8. Ma allora , Vitty, tu mi dài un altro input sui ‘mangiari amorevoli’!

    Attenta, io non mi fermo! . . . Il mio giardinetto di composizioni mi permette di cogliere qualche altro scritto in materia, ed inviarlo pure se il post sembra completamente concluso.

    Infatti, non posso fare passare liscio il fatto che tu scriva:

    “questa coppia è davvero affiatata nel gioco dei “ mangiari “… sapevo e so che il piacere del mangiare è analoga al piacere di fare all’amore. Però non immaginavo si potesse volare così sulle ali della fantasia solo nominando alcuni cibi ! Ma quante cose si possono inventare soltanto a immaginare una Cesta di Pere!”

    senza dovere aggiungere che “identiche” situazioni possono verificarsi quando le pietanze vengono amorevolmente, o dispettosamente, preparate, specialmente ad opera della nota Lei, che in piena autonomia si fa le domande e si dà le risposte, pure quando è intenta a preparare una gustosa . . .

    P I Z Z A R A B B I O S A

    Oh, càspita! . . . Che strano sentimento
    in cuore ho questa sera! . . . Che cos’è? . . .
    Faccio la pizza a cena e ti sento,
    pur se lontano . . . qui, attorno a me.

    Ho rabbia in corpo ed un grande amore
    “perchè” — mi chiedo — “debbo amarti tanto?”
    . . . e rabbia così nasce dal fattore
    che troppo t’amo e tu non sei un santo! . . .

    Un pezzo di impasto tondo tondo
    perciò io sbatto sopra il tavolino
    come se fossi tu . . . quindi ci affondo
    i pugni, infuriata, e l’infarino

    perchè non sfugga, e quindi a mano aperta
    lo spiano . . . mentre sempre più da presso
    t’avverto . . . Ci risiamo . . . sono certa
    che dietro le mie spalle ti sei messo.

    O.K . . . trattiamo bene questa pasta!
    L’alliscio . . . mozzarella, pomodoro,
    acciuga, olio e sale quanto basta
    . . . mi sembri sempre tu, brutto tesoro.

    Ah, questo farti pizza è proprio bello! . . .
    Continuo . . . L’inforno, e appena cotta
    tutta io la tagliuzzo col coltello,
    in un corpo a corpo, in una lotta.

    Ma appena messo in bocca, ancor fumante,
    il primo pezzo, questo mi ha fregato,
    chè sùbito . . . ta-tàn . . . taaaaaaà all’istante,
    mi ha bruciato, ahimè, tutto il palato!

    Basta il finale affinchè credibile
    sia la mia rabbia!!!!! . . . Ma se commestibile

    lui ci diventa . . . me lo mangerò
    . . . non sempre: un giorno sì ed uno no . . .

    per quanto è lungo… tutto . . . sano sano,
    siccome pizza, ruca e parmigiano:

    nella mia bocca lo farò entrare,
    qui lo farò a lungo rigirare

    — ed io lo so quanto lui è bravo,
    in ciò: è quasi ape dentro il favo! –,

    finchè il suo sapore in me sarà.
    Allora solo dentro a me cadrà

    … ed ogni rabbia alfine sbollirà.

    (Sergio Sestolla)

    Piace a 1 persona

    1. Proprio ieri sera Sergio, ero fuori a mangiare una pizza. Quando me la sono trovata davanti, grande, bella profumata, ben condita , non ho potuto fare a meno di pensare alla tua composizione, su questo gustosissimo piatto. L’ho guardato e ho immaginato che in quella pizza ci fosse l’essenza del mio amore… Mi sono accinta a mangiarla, godendo di ogni boccone, igrediente, assaporato nella mia bocca e… sì, i versi di quella Lei, diventano il mio pensiero :

      “. Ma se commestibile

      lui ci diventa . . . me lo mangerò
      . . . non sempre: un giorno sì ed uno no . . . ”

      Ah le parole come fanno volare la fantasia!!! E Tu sei bravissimo caro Sergio . Hai addirittura risvegliato l’eros attraverso una pizza 🙂

      Io quando sono arrabbiata …stiro…mi viene un’energia!!! Me la rifaccio con le camicie… do’ certe ferrate ai colletti… però alla fine il risultato è eccellente…Ogni pieghetta è stata spianata e la camicia risulta perfetta 😉

      Proprio come accade nell’amore. Dopo la confusione, la tempesta, arriva la pace che rimette tutto a posto…

      Buonanotte caro Sergio, scusa se ti ho risposto con ritardo! Ma questa settimana è parecchio impegnativa! Speriamo di riprendere presto il passo normale. Ciaoooo!!!! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...