Sono ancora qua…

Come recita la canzone di Vasco Rossi… Sono ancora qua!

Quindi stamani voglio provare a scrivere qualcosa. La mattina la signora Mano è più riposata, perciò spero mi consenta ( ohi ohi, stile arcorese!!!) di farmi sentire ancora in mezzo a voi, che è la cosa che mi manca di più, dovervi leggere senza interagire. Ho pure il timore di venire dimenticata. Perchè nel mondo virtuale è un po’ così, esistiamo finchè scriviamo… metaforicamente parlando, la vita dura il tempo di un commento!

Ma siccome mi sento viva, vivissima, desidero raccontarvi di qualche lunga avventura notturna di questo caldissimo fine Giugno ! Oh, si fa per sorridere 🙂

Per lo più da me le notti sono tranquille, sono lontana da vie di scorrimento, quindi è possibile tenere aperte le porte finestre per poter godere di quella poca brezza che la notte ci regala. Basta però che la figlia del palazzo di fronte non decida di uscire con i suoi rumorosi amici…

Immaginate… siamo nel silenzio della notte, anche la luna è andata a dormire, regalandoci una meravigliosa oscurità ( da quando sono andata a Kapo Nord, apprezzo tantissimo che la notte sia notte ! ) in lontananza qualche cane abbaia, ma siamo così assuefatti a quell’abbaiare che quasi non lo sentiamo più. Ad un certo punto il rumore viente interrotto da frastuoni di rombi d’auto….e capisco, gli amici di Katia sono venuti a prenderla. Una voce si leva alta nella notte ” Katiaaaaa, siamo qui, mòviti!!” Altri ragazzi scendono dalle loro auto e si mettono a chiacchierare a diecimila watt. Quello che mi colpisce è che parlano tutti insieme, non c’è qualcuno che ascolta…. è un’eterna misurazione dello scontro tra la noia di esistere e la gioia di vivere, da combattersi nel frastuono costante, nelle discoteche, pub e altri luoghi ameni come le nostre strade…. finalmente si sente taccheggiare giù per una scala….Katia è pronta…e prima di unirsi al gruppo inizia a chiedere gridando ” cosa si fa! Dove si va? Oh, ma l’hai visto Juri come s’è conciato? E’ fighissimo…” Intanto si sentono aprire e chiudere i portelloni di quelle auto che sembrano blindati… i motori rombano e cominciano ad allontanarsi mentre la musica li segue a tutto volume…. Questa è la generazione del “siamo qui ma bisogna subito correre da un’altra parte.” Tutto viene consumato in fretta…

Secondo me perchè c’è la paura di vivere, e di non poter restare giovani in eterno . Finalmente cala il silenzio e possiamo riappropriarci del dolce dormire…. Buonanotte!

Vivissimamente vostra, Vitty

Autore: vittynablog

Mi piace scrivere e condividere le mie idee con quelle degli altri

30 pensieri riguardo “Sono ancora qua…”

  1. “venire dimenticata”
    Non credo proprio. Forse solo da chi ti segue con poca attenzione.

    “sono lontana da vie di scorrimento”
    Ricordo la zona
    🙂
    Molto simile alla mia, tra l’altro. Ed è un bene non avere troppo traffico che ci circonda.

    Piace a 1 persona

    1. Che bello sentirtelo dire Andrea!!! Grazie!! 🙂 Anch’io non dimentico quando sei passato con tua moglie a trovarmi. E’ stato un momento emozionante che mi ha fatto conoscere due belle persone. Approfitto per mandare un caro saluto a Patrizia e a te un GRAZIE grande COSI’ 🙂 🙂 🙂

      Piace a 1 persona

  2. Bellissimo il rumore di schiamazzi vita tutta vita d’estate, da me è passato un cinghiale il cane del vicinato abbaia notti di fine giugno Chissà come sarà il mese spero schiamazzi
    La quiete distende tropo il siscema

    Piace a 1 persona

  3. Vittoria, sono felice di leggere questo tuo piacevolissimo post, perché significa che stai meglio, amica cara, dimenticarti dopo che sei entrata nel mio o più esattamente a quanto leggo nei nostri cuori, no, assolutamente no 💚💙🧡♥️💙

    Piace a 1 persona

    1. Quanto sei cara Stefania a dirmi queste cose!!! Io mi sono affezionata tantissimo a molti di Voi!! So che dietro ad ogni scritto c’è una persona. Attraverso quello che leggo, scopro il suo cuore. Perchè si può mentire in tante maniere, ma le parole che si scelgono per scrivere, parlano per noi. E le tue, mi hanno svelato quanto sei straordinaria. Non seguo nessun social, sono entrata nel mondo blog perchè mi piaceva l’idea di far parte di questo mare di parole che gira nell’immensità della rete. Non immaginavo che avrei ” conosciuto ” persone così fantastiche che mi hanno regalato emozioni che non avrei mai immaginato di avere. Emozioni che mi hanno fatto crescere, mi hanno migliorata . Emozioni che non voglio ( lo so, si dovrebbe dire ” vorrei ” ma in questo caso è proprio quello che sento ) non voglio perdere.

      Ora so che non sarà così e questo mi riempie di gioia!!!

      Come avrai constatato, sto’ veramente meglio, ma credo sia la cura a base di cortisone che mi ha sfiammato e tolto il dolore alla mano. Speriamo che non ritorni tutto come prima appena smetterò di prenderlo!!!

      Ti abbraccio piena di riconoscenza e affetto, la tua amica , orgogliosa di esserlo, Vitty ❤ ❤ ❤

      Piace a 1 persona

  4. Per non dimenticarti una sola parola che dice tutto tutto . . .

    C I A O

    Ciao . . . Ciao . . . Ciao . . . Eccoti! . . . Ciao.
    E . . . ‘Ariciao’! . . . Ciao . . . Eccoti a me . . .
    Ritorni, eh! . . . E ciao . . . ciao . . . ciao . . .
    sapessi tu che vita è senza te!?

    E quindi . . . ciao-ciao-ciao-ciao,
    sì, ecco . . . ciao-ciao . . . e chi si stanca
    di dirti e di ridirti, amore . . . ciao
    . . . e poi, ancora, ciao . . . Vedi, mi manca

    la fantasia! . . . So dirti solo Ciao
    . . . ripeto, Ciao . . . Ebbene sì, non trovo
    altro che ciao ciao ciao ciao . . .

    Ma tu lo sai quello che io provo?
    che voglio dirti io con questo ciao,
    che ha di volta in volta un senso nuovo?

    . . . E antico! . . . E di rimando tu a dir: “Ciao . . .
    Ah, è così? . . . Capìììto! . . . E allora, Ciaaaao!”

    ( Cassandro )

    Piace a 1 persona

    1. Eh, no Cassandro, così non si fa!!! Non si fa piangere una signora scrivendo parole tanto belle e affettuose in un momento in cui la fragilità è la sua parola d’ordine!!!

      Ovviamente scherzo, però le tue parle mi hanno toccata profondamente. Non so quando avrai scritto questi versi, ma sai bene che quando li lasci qua, io li faccio un po’ miei. Perchè è così che accade con le poesie, spesso si riconoscono i nostri sentimenti. La parola ” Ciao” è una delle mie preferite, c’è la confidenza, un segno distintivo di sincera amicizia, un modo per accorciare le distanze rispetto ad un saluto più formale.

      Quindi….

      ” Ma tu lo sai quello che io provo?
      che voglio dirti io con questo ciao,
      che ha di volta in volta un senso nuovo?

      . . . E antico! . . . E di rimando tu a dir: “Ciao . . .
      Ah, è così? . . . Capìììto! . . . E allora, Ciaaaao!”

      Ciao amico carissimo, grazie per essermi vicino in questo difficile momento. Vogliamo sorridere con una bella estate di tanti ” Ciao ,Ciao?”

      "Mi piace"

  5. Carissima Vitty, nella speranza che la mano dolente lo sia sempre meno potresti usarmi la cortesia di inserire nel blog di Luisa Zambrotta — nel quale non riesco più ad entrare in quanto non accetta quello che lì inserisco — la composizione che riporto di seguito sulla lambada, del cui ballo ha trattato egregiamente alcuni post giù (Microstoria)?

    Grazie, auguri e tanti Ciao!!!!

    L A M B A D A

    Più tempo passa e più penso alla morte,
    così . . . come pensassi ad un’amica . . .
    d’altronde prima o poi avrò la sorte
    d’imbattermi in questa dama antica.

    Chissà come sarà? . . . Chissà in che modo
    mi accoglierà? . . . Chissà, potrebbe anche . . .
    essere bella . . . con il corpo sodo . . .
    capelli scuri sulle carni bianche.

    Che costa a me pensarla affascinante
    come le donne che spesso per strada
    vengono incontro a me? . . . sguardo sognante,

    fatto di ciglia lunghe e occhi di giada . . .
    Se è così . . . l’aggancerò all’istante
    nel passo più osè della lambada.

    Sarà bello così “chiamarsi fora”,
    e fottersene della Accabadora!

    (Sergio Sestolla)

    Piace a 1 persona

    1. Sergio che bella sorpresa averti qua!!! E come sei gentile a preoccuparti per la mia mano!! Mi sembra sia diventata quella della famiglia Addams, hai presente? Una mano con una personalità e vita tutta sua. Fa quello che vuole e quando vuole. Però la tengo a bada col Cortisone quindi si va avanti. Si impara a convivere con tutto!!!

      Certo che farò da tramite fra te e Luisa, sarà un onore inserire la tua composizione sulla Lambada! Versi decisamente dissacranti , nel modo più positivo possibile

      ” Più tempo passa e più penso alla morte,
      così . . . come pensassi ad un’amica . . .
      d’altronde prima o poi avrò la sorte
      d’imbattermi in questa dama antica.”

      un appuntamento al quale nessuno di noi potrà sottrarsi….fra mille anni eh, sia chiaro!!!

      Vado subito da Luisa, carissimo Sergio. Buona serata, buona estate!!! 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: