” Non mi è mancato nulla, se non le vostre carezze”

scrivere a manoSono rimasta molto colpita da una straziante lettera scritta da un anziano, che viveva in una Rsa ( residenza sanitaria assistita ), prima di essere ucciso dal Covid-19, saluta la figlia e i nipoti, senza sapere se leggeranno mai queste sue parole: i rimpianti, i rimorsi, le riflessioni di un uomo che sa di morire. Un commovente addio e una forte denuncia. Ho pianto leggendo quelle parole, immaginando lo strazio di quel cuore nobile mentre stava salutando per sempre tutti i suoi cari. Non aggiungerò parole a questo scritto. Vorrei solo ricordare che tutte queste persone anziane morte a causa di questo virus, non sono solo numeri, ma persone che hanno vissuto una vita, sono andate via in solitudine, quasi sempre senza poter vedere per l’ultima volta un viso caro. Senza un saluto, senza una carezza. E’ una tragedia affettiva che rende ancor più insopportabile quanto sta’ accadendo che non dovremo mai dimenticare. Non dovremo mai pensare a queste morti, come un numero, ma ricordare sempre che quei numeri avevano un nome e un cognome.anziano

Ecco il testo della lettera : Continua a leggere “” Non mi è mancato nulla, se non le vostre carezze””