La cattiveria al tempo del corona

arriva l'ora legale1Quasi al termine di questa lunga domenica, e grazie all’ora legale ancora più lunga…. dopo aver ascoltato e letto numerose notizie, sono arrivata alla conclusione che questo coronavirus, sta’ facendo uscire il peggio che è in molti di noi. Ovviamente non in tutti, ci sono anche gesti nobili, ma di più si assistono a gesti e parole di insofferenza. Le persone si cominciano a guardare storto e vedono un nemico in qualsiasi cosa che si muove…sia che sia qualcuno che corre intorno all’isolato della sua casa, o che va in bicicletta, oppure esce col cane. Quando usciamo abbiamo tutti la nostra autocertificazione in borsa ( i miei concittadini ne hanno ideata una per tutte… ) Continua a leggere “La cattiveria al tempo del corona”

guai a disturbare il can che dorme…

2a4d5897c99ad30b64a16f7ba3860226Ragazzi,qualche giorno fa ho letto una notizia che mi ha fatto rizzare i capelli…ebbene alcuni ricercatori della McMaster University dell’Ontario (USA) e altri ricercatori dell’università di Tubinga ( Germania), studiando gli effetti della grande epidemia di peste che colpì l’Europa tra il 1347 e il 1352 causando la morte di circa 25 milioni di persone in tutto il mondo,hanno scoperto che questo batterio è in pratica il padre di tutte le pestilenze che si sono diffuse fino ad oggi nel mondo e che ogni anno continua a  uccidere più di 2.000 persone.   Continua a leggere “guai a disturbare il can che dorme…”

BRRRRRR…..stasera serata di paura……si parla di stettri…….

Oggi mi sono cullata nella malinconia…direi grogiolata……ma stasera, ho deciso di cambiare musica……perciò, un bel racconto di paura, è quello che ci vuole!!!………Naturalmente ……..secondo me, s’intende……..!

Non l’ho inventato io, da dove l’ho letto, lo danno per cosa vera…..francamente stento a crederci……e voi??!!

Un fantasma, triste, bizzarro, che merita un posto negli annali dell’industria alimentare, si aggira per Pound Square, nel quartiere di Highgate a Londra.
E’ il fantasma di un pollo spennacchiato e mezzo congelato.
Il responsabile, in questo caso, è niente di meno che il grande filosofo Francesco Bacone, Lord ed ex cancelliere d’Inghilterra.

Nel 1626, infatti, all’età di 65 anni, fu accusato di corruzione, condannato alla Torre di Londra e multato di 40.000 sterline.
Sebbene in seguito Bacone sia stato graziato, gli furono interdetti i pubblici incarichi.
Libero dagli affanni del potere terreno, si dedicò più tranquillamente ai misterei dell’Universo e alla loro comprensione.

Una nevosa mattina di marzo del 1626, mentre percorreva in carrozza per le strade di Highgate, gli saltò in mente un problema pieno di mistero.
Perchè l’erba, che era stata sotto la neve tutto l’inverno, riappariva verde e fresca al passaggio delle ruote della sua carrozza? La neve aveva
forse un potere conservante??

Giunto a Pond Square, Bacone fece fermare all’istante la carrozza e ordinò al cocchiere di andare a comperare un pollo in una fattoria vicina.
Poi, gli ordinò di uccidere il volatile, di spennarlo quasi interamente e di
svuotarlo delle interiora.
A quel punto , con grande sorpresa della piccola folla che si era radunata
intorno a lui,Bacone scese dalla carrozza e incominciò a riempirlo il pollo
di neve. Fatto questo, lo mise in un sacco che riempì a sua volta di neve.

Mentre stava infliggendo al volatile quel trattamento insolito, un brivido lo colse e cadde svenuto sulla neve.
Trasportato d’urgenza in casa dell’amico Lord Arundel, morì dopo pochi giorni.

Vhe cosa capitò a Lord Bacone dopo la morte, nessuno lo sa.
Ma il pollo era destinato, a quanto sembra, a rimanere nei dintorni di Pond
Square per l’improvviso oltraggio subìto; infatti, da allora è stato notato parecchie volte .
Spennacchiato e tremante, lo si è visto invariabilmente correre in tondo,
sbattendo le ali.
La signora Greenhill, che abitava a Pond Square, durante la Seconda Guerra Mondiale, assistette spesso alle apparizioni del fantasma durante le notti di luna, e afferma: ” Era un grosso volatile bianco”.
Laviere Terence Long sostiene di averlo visto anche luidurante la guerra .
Stava attrversando la piazza di notte, quando sentì un rumore di zoccoli e di carrozza. Si guardò intorno , ma non vide nulla tranne un povero pollo , mezzo spennato e tremante che sbatteva la ali girando praticamente in tondo.
Una guardia della difesa civile, che passava di lì, disse all’aviere che il
volatile era un habituè della piazza.
Uno o due mesi prima, un uomo aveva tentato di acchiapparlo, ma il pollo era scomparso attraverso un muro di mattoni.

Una notte di gennaio nel 1969, un automobilista dovette fermarsi a Pond Square per un guasto alla macchina e notò un grosso pollo bianco vicino
a un muro. Vedendo che la maggior parte delle sue penne erano state strappate, pensò che qualche teppista si fosse preso gioco del povero
animale, e si guardò intorno prima di soccorrerlo .
Quando si voltò di nuovo, si accorse che il pollo non c’era più.
Un anno dopo, in febbraio, un giovane e una ragazza si stavano dando la buonanotte , quando un grosso volatile bianco si materializzò improvvisamente accanto a loro. Corse due volte in tondo, poi scomparve nell’oscurità.

Ora c’è da chiedersi……ma che razza di spinelli fumavano gli abitanti
di Pond Square???!!
Riferimenti: Quando si dice che il fumo fa male………fa male…..